Monitorare consumi energia/acqua/gas e rilevare eventuali perdite

Secondo le disposizioni della Direttiva europea 20-20-20 l’Italia dovrebbe, entro il 2020, ridurre del 20% le emissioni di gas serra, produrre il 20% dell’energia da fonti rinnovabili e migliorare del 20% l’efficienza energetica: i primi due punti sono già stati affrontati è quindi ora di passare al terzo.

Il monitoraggio energetico in tempo reale dei consumi di elettricità, acqua e gas, grazie all’utilizzo di sensori/dispositivi IoT ed una rete intelligenti, permette di raggiungere gli obiettivi di efficienza-risparmio energetico e gestire senza sprechi i flussi energetici.

Relamping LED

Sostituzione in ambito commerciale dei prodotti per l’illuminazione di vecchia generazione con corpi illuminanti a risparmio energetico LED.

VANTAGGI:

– Risparmi sulla bolletta dal 40% al 60% con un risparmio manutentivo dell’80% a parità di luce emessa;

– Vantaggi in termine di benessere: prive di qualsiasi traccia di mercurio emettono luce pulita senza componenti UV e IR;

– Evita l’immissione di 225 chili di CO2 in atmosfera: l’equivalente di piantare nove “abeti virtuali” all’anno;

– Semplicità di installazione: facile e immediato senza dover intervenire sull’impianto elettrico (metodo plug&play).

Cogenerazione e Trigenerazione

La cogenerazione è il processo combinato di produzione di energia elettrica e calore attraverso un unico impianto alimentato da una sola fonte di energia primaria (metano, biodiesel, biomasse etc.).

In una centrale solamente il 40% dell’energia che si libera dalla combustione nei motori viene trasformata in elettricità. La restante parte (60%) si traduce in calore che viene disperso nell’ambiente. Un impianto di cogenerazione o trigenerazione è in grado di recuperare questo calore!

Utile in ogni settore per riscaldare gli edifici, ma soprattutto dove vi è grande richiesta in via continuativa di acqua calda (piscine, campeggi) o acqua refrigerata (industrie, centri commerciali).

ESCo – Energy Service Company

Numerose opportunità di risparmio energetico vengono tralasciate perché troppo onerose da finanziare. Esistono così imprese specializzate nell’identificazione e conseguimento del risparmio energetico a costo zero per i committenti: le cosiddette ESCo.

Queste società, come gizeroenergie, effettuano gli interventi assumendo su loro stesse il rischio dell’iniziativa, liberando il cliente finale da ogni onere organizzativo e di investimento.

Offrono quindi diagnosi, progetto, interventi di efficientamento e gestione energetica post intervento stipulando con l’ente pubblico o l’azienda un particolare contratto che consente loro di retribuirsi grazie ai risultati ottenuti.